Collaborazione europea con

Domenica, 15 Gennaio 2017 13:45

MPS E DEUTSCHE BANK: DUE PESI E DUE MISURE

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Germania dubbiosa. Weidmann: il salvataggio di Monte dei Paschi va esaminato con attenzione.

Il presidente della banca centrale tedesca, Weidmann, sostiene che sul salvataggio di Monte dei Paschi rimangano molte questioni ancora aperte. “Il denaro pubblico deve essere contemplato solo come l’ultima risorsa, per questo l’asticella è posta molto in alto”, afferma Weidmann.

Prima di approvare un piano di salvataggio bisogna valutare con attenzione se il nucleo della banca “è economicamente sano”, e vigilare che il denaro immesso non venga utilizzato “per coprire delle perdite prevedibili”, continua il presidente.

Anche Isabel Schnabel, componente del Consiglio di Esperti Economici della Germania (Sachverstaendigenrat) è dubbiosa in merito alla questione. “E’ necessario un clean-up del sistema bancario italiano. Devono essere chiuse le banche insolventi e ricapitalizzate quelle vitali.

“Tutto questo deve essere esaminato attentamente”, continua ancora Weidmann, avvertendo rischio che ci siano forti turbolenze. Sostiene infine che i fondi statali dovrebbero essere solo l’ultima risorsa, “le regole europee servono per tutelare i contribuenti e dare responsabilità agli investitori”.

 

Germania, approvati i 10 mld in aiuto di Nordbank

La Commissione Europea ha concesso al governo tedesco l’intera garanzia pubblica richiesta ormai nel 2013, prima dell’entrata in vigore della direttiva europea BRRD sul bail-in.

Nonostante ciò, il governo tedesco continua ad immettere denaro pubblico nelle banche, tanto che quasi la metà delle banche tedesche sono in mano allo Stato. Anche la potente Deustche Bank verrà nazionalizzata entro il 2018, con la benedizione del presidente BCE Mario Draghi, che afferma che Deutsche Bank va aiutata per non “esplodere” prima del tempo.

Read 771 times